Quanti rigori per le milanesi

Sono il Milan e l’ Inter le squadre che nella storia della serie A hanno avuto più rigori a favore: per il Milan il primato nei tornei a 20 squadre, 18 a favore nel 1950-51 (10 realizzati) e anche il primato per i tornei a 18 squadre: 15 a favore nel 2002-03 (10 quelli realizzati). Per l’Inter il primato nei tornei a 16 squadre: 12 a favore nel 1981-82 (8 realizzati). Per i nerazzurri inoltre il primato di più giornate senza un rigore fischiato contro: 82 turni tra il 1963-64 e il 1966-67 (attualmente non ne subiscono uno contro da 45 giornate). L’Inter tra il 1962-63 e il 1967-68 non subì una rete su rigore per 150 giornate di fila (i due fischiati contro in questo periodo vennero falliti dagli avversari).

Annunci

Giocatori para-rigori

Domenica 28 ottobre 2008 in Torino-Lazio 1-3, negli ultimi dodici minuti di gara è andato in porta Nicola Ventola subentrando al compagno Sereni espulso all’81 di gioco.

Il 31 ottobre 2007 sempre all’ Olimpico di Torino era stato Saudati ad indossare i guanti dal 70’ minuto di Juventus-Empoli 3-0 in seguito all’infortunio del compagno Balli.

È accaduto in diverse occasioni che un giocatore di movimento vada in porta al posto di un compagno espulso o infortunato quando le sostituzioni sono già state tutte effettuate (nel torneo 2006-07 toccò al sampdoriano Delvecchio), mentre capita meno di frequente che il portiere improvvisato si ritrovi ad affrontare un tiro dal dischetto come è capitato a Ventola (nel 2005-06 in Lazio-Treviso 3-1 si ritrovò nella stessa situazione Galeoto, che incassò nell’occasione anche la rete su rigore di Oddo).

Tre giocatori di “movimento” sono però riusciti a parare un rigore da portieri “improvvisati”:

– il 12 maggio 1935 in Bologna-Pro Vercelli 5-0 Giovanni Barberis subentrò in porta al posto del portiere Scansetti espulso al 75’ e all’82’ parò un rigore al bolognese Corsi.

– il 5 marzo 1961 in Bari-Torino 1-0 Giancarlo Cella andò tra i pali al posto di Vieri espulso al 53’ per fallo su Mazzoni, quindi parò il susseguente rigore calciato dal barese Erba.

– il 7 novembre 1999 in Milan-Venezia 3-0 Fabio Bilica (sul 2-0 per i rossoneri) subentrò al portiere veneziano Casazza espulso per fallo da ultimo uomo in area su Shevchenko, e parò il rigore allo stesso attaccante ucraino.